Consigli per fare startup nel 2021

Avviare una startup nel 2021 richiede molto impegno, ma è sicuramente una buona idea: scopri come riuscire a ottenere il massimo da questa nuova avventura imprenditoriale.

Per fare startup è necessario partire da un’idea innovativa, differenziata e scalabile, che possa lanciarti sul mercato nel migliore dei modi.

Una buona idea però non basta: bisogna anche lavorare a un progetto convincente, che attragga gli investitori e successivamente permetta di raggiungere i giusti obiettivi sul piano dei profitti.

 

Consigli principali per fare startup nel 2021

Formare del team

Qualunque sia l’idea, il successo della tua startup passa dalla passione, competenza e coesione del team che quell’idea o visione dovrà poi materialmente realizzarla.

Trovare le persone giuste e formare il miglior team possibile è fondamentale. Valuta attentamente le competenze dei tuoi futuri collaboratori, che devono essere diverse ed in relazione al modello di business.

 

Valuta i competitor e le esigenze dei consumatori

Il primo passo è comprendere quali sono le esigenze dei consumatori. Andare incontro ai potenziali clienti, risolvere un problema, rispondere a un loro bisogno è molto importante per riuscire a entrare sul mercato con un punto di forza.

Non bisogna pensare solo ai consumatori, ma anche ai possibili competitor. La maggior parte dei settori sono saturi: anche un’idea innovativa può trovare dei competitor già presenti sul mercato. Ecco perché bisogna valutare bene i competitor, trovare i loro punti di debolezza e trasformarli in tuoi punti di forza.

 

Essere presente online

Oggi non è possibile aprire una startup senza pensare anche alla sua presenza sui principali canali online. Bisogna costruire un sito web ottimizzato e applicare le principali regole SEO per raggiungere dei buoni risultati sui motori di ricerca. Non solo, essere presenti online richiede un enorme impegno per diventare popolari e seguiti sulle principali piattaforme social, scegliendo con attenzione le migliori per il tuo business e brand.

 

Creare di un brand forte

Alla base di un buon business plan per una startup, c’è un brand costruito in modo ottimale per riuscire ad attrarre i consumatori. La costruzione di un marchio forte è fondamentale per far comprendere il prodotto o servizio proposto della tua startup e gli dà un valore più ampio sia agli occhi dei consumatori, che degli investitori.

 

Puntare su obiettivi a lungo termine

Il progetto di una buona startup dovrebbe essere scalabile e puntare ad obiettivi a lungo termine. Bisogna effettuare una buona pianificazione sul lungo periodo, il piano di marketing deve presentare degli obiettivi ben scadenzati, fornendo a tutte le persone coinvolte delle mete da raggiungere in modo graduale. Bisogna partire da obiettivi a breve termine, per poi man mano raggiungere quelli a lungo termine.

 

Le principali agevolazioni per avviare una startup nel 2021

Aprire una startup nel 2021 richiede impegno dal punto di vista dell’ingegno, dell’idea o del marketing. È necessario però ricercare degli specifici investimenti e agevolazioni che ti permettano di raggiungere degli obiettivi ottimali. Un esempio sono le agevolazioni e fondi attivi per le startup nel 2021: Fondo rilancio, Nuova Sabatina, Bando Resto al Sud, Cultura Crea di Invitalia e Voucher 3I-Investire in Innovazione.

I bandi e le relative agevolazioni per le startup possono essere avviate anche dalle Camere di Commercio, dalle Regioni e dai Comuni. Per questo ti consigliamo di controllare anche le possibilità di finanziamento o agevolazione a livello territoriale, oltre che nazionale.

Ti potrebbe interessare anche:

Startup: le soft skill più richieste
Uffici, lo Smartworking libera spazi da ripensare
Intervista a Francesca Varvello di StartUp Heallo