Freelance: 7 consigli per organizzare e gestire il tuo lavoro

Quali sono le regole per organizzare nel modo migliore il tuo lavoro da freelance e ripartire con successo? Segui i nostri consigli.

Come gestire il tuo lavoro da freelance? Sappiamo che non è affatto semplice: devi fatturare, combattere contro tasse e commercialista, gestire email e preventivi, rispondere a telefono e, prima di tutto, lavorare.

Ecco quindi alcuni utili consigli per ripartire al meglio dopo la fine delle vacanze ed ottimizzare il tuo lavoro freelance.

 

1- Crea una cartella per ogni cliente

Creare una cartella con tutti i documenti (contratto, lavori, scheda, fattura) è il primo passo per trovare tutto, sempre, senza perdere tempo. Un’ottima soluzione è Google Docs, la piattaforma ideale per condividere con un click tutti i file.

 

2- Rispondi alle email con il reply

Rispondi direttamente alle email, in modo da avere sempre a portata di mano la discussione completa da archiviare nelle cartelle. Inviare ogni volta una nuova email invece vuol dire frammentare la conversazione.

 

3- Controlla l’email 3 volte al giorno

Controllare l’email ogni 5 minuti vuol dire interrompere costantemente il tuo lavoro, per questo devi fissare degli step quotidiani dedicati alle email.

 

4- Cresci e fai formazione

Il web si evolve in continuazione: per questo devi sempre aggiornare le tue conoscenze con una formazione continua. Investi il tuo tempo (e il tuo denaro) in libri, seminari, eventi, congressi, webinar: solo così potrai presentarti come un vero professionista competente.

 

5- Usa Skype quando puoi

Quando puoi accorcia le distanze con clienti e collaboratori con una call. Ci sono passaggi che possono diventare critici da affrontare con le email e che possono trovare soluzione in breve tempo con una telefonata o una videochiamata su Skype.

 

6- Chiedi ai clienti un’e-mail dettagliata

Se da una parte ci sono dei dettagli che puoi tranquillamente organizzare a voce, senza ulteriori notifiche, dall’altra ci sono decisioni da avere su carta digitale per tutelare la tua persona. Quando si tratta di modifiche o scelte importanti chiedi ai tuoi clienti di inviare una email con il riepilogo di tutti i dettagli.

Impara anche a sintetizzare le conversazioni e definire ogni punto del tuo preventivo per comunicare il valore della tua attività.

 

7- Dai spazio alle attività promozionali

La promozione fa parte della tua attività professionale: è estremamente importante dedicare una parte della tua settimana alle attività che ti permettono di far conoscere il tuo nome online insieme a contenuti di qualità, come articoli, webinar, interventi, video, infografiche e presentazioni.

Inizia subito a fare network e comment marketing, partecipa alle conversazioni, fatti conoscere come un professionista del settore.

 

Hai mai seguito uno di questi consigli per migliorare il tuo lavoro da freelance?

 

Ti potrebbe interessare anche:

Freelance: consigli per trovare e valutare nuovi clienti
Conference Call: come organizzarla e gestirla
Coworking: I 6 motivi che ti convinceranno a sceglierlo

Aggiungi commento